Cosa visitare a Ferrara e i borghi più belli nei dintorni

L’Italia è ricchissima di città davvero meravigliose da visitare e che possiedono un patrimonio storico artistico e culturale davvero sconfinato.  Una di queste città che possiede un patrimonio davvero vasto ed importante in questi termini è la città di Ferrara.

Conoscere Ferrara

Ferrara è davvero una città a misura d’uomo che può essere sia vissuta che visitata molto tranquillamente e soprattutto senza l’utilizzo di mezzi particolari.  A Ferrari, infatti, sono molto utilizzate le biciclette per spostarsi da un luogo all’altro poiché le distanze e le condizioni lo permettono.

Il centro storico della città è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco nel 1995, grazie soprattutto a tutte le bellezze appartenenti al periodo del Rinascimento che sono giunte fino a noi.
Una delle vere e proprie meraviglie di Ferrara e d’Italia è il Castello Estense, che può anche essere il punto di partenza perfetto per iniziare la visita della città.

Il Castello di proprietà della famiglia nobile Estense è il simbolo della città di Ferrara e sorge proprio nel centro storico della città. Rispetto ad altri castelli, questo  presenta un fossato privo di acqua che però ancora oggi è possibile vedere e visitare. Questa costruzione è stata iniziata nel 1385 e si è protratta per moltissimo tempo prima di vedere la conclusione.

Il Castello Estense si presenta con un color mattone e quattro grandissimi torrioni ai lati, che sono il vero e proprio baluardo della città di Ferrara.  Le sale affrescate, le prigioni, i ponti levatoi e tutto il resto del Castello, possono essere visitati. Molto spesso all’interno si possono trovare anche mostre e installazioni di opere d’arte moderne che permettono di immergersi ancora di più nella magnificenza della struttura.

Altri luoghi di interesse di Ferrara e dintorni

Una volta visitato il castello Estense ci si può spostare sull’importante cattedrale di San Giorgio Martire, il vero e proprio Duomo della città.  Esso è il principale luogo di culto di Ferrara ed è una costruzione in marmo completamente bianco. Esso mostra, nella sua struttura, tutti i passaggi e le epoche storiche che ha attraversato la città di Ferrara e di cui lui è testimone. 

Il campanile della chiesa è rinascimentale ed è una meravigliosa opera di Leon Battista Alberti che però purtroppo è rimasta incompiuta.  Importante è anche il museo all’interno della cattedrale dove è possibile proprio trovare tutti i progetti che nel tempo sono stati creati per andare a completare questo campanile incompiuto.

Ci si può poi spostare nella Piazza Municipale e vedere quello che viene chiamato lo Scalone d’onore, passando sotto l’arco che si trova situato di fronte alla cattedrale di San Giorgio. Il palazzo che si trova qui, un tempo, era la residenza degli Estensi e veniva chiamato Palazzo Ducale. Questo fino al momento in cui non venne costruito il castello. Il vero e proprio fiore all’occhiello è lo Scalone d’oro all’ingresso.

Non bisogna dimenticare il Palazzo dei Diamanti che ospita anche la Pinacoteca Nazionale di Ferrara. Moltissime sono le attrazioni della città di Ferrara che vale la pena ricordare e visitare per apprezzare ancora di più questa meravigliosa città e tutte le bellezze che ha da offrire, ma senza dimenticare ciò che hanno da offrire anche i dintorni.

Di certo è importante ricordare l’area verde delle Vallette Ostellato, nei dintorni della città. Qui ci si può immergere completamente nel verde e fare birdwatching. Anche il Parco del Delta del Pò e di Comacchio, offrono al visitatore non solo le bellezze storiche, ma anche naturalistiche di cui ha bisogno.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*